blog

Il terremoto? Per qualcuno, un colpo di fortuna

aquila_manifestazione_02

Appare anacronistico dover affrontare una situazione così spinosa in una città che reca nel proprio motto “Immota publica hic salus manet”, letteralmente “la salute pubblica quì rimane immutata” ovvero che nella gestione del bene comune si è irreprensibili. Coloro i quali scelsero come nota caratteristica la particolare cura della gestione degli affari collettivi, non avrebbero mai immaginato che si sarebbe dovuti assistere ad interessi privati, a sotterfugi, a furbizie tali da dover richiedere l’intervento della magistratura.

Una comunità che pensava di aver letto abbastanza quando furono pubblicate intercettazioni telefoniche dove all’indomani della tragedia si rideva della situazione e invece, quasi 5 anni dopo, continua a scoprire che i veri sciacalli ce li aveva proprio in casa e che non si limitavano a ridere ma definivano il terremoto come un colpo di fortuna, che bisognava arraffare il più possibile. Una comunità ferita che piange ancora i propri morti e che non riesce ancora a capacitarsi nel vedere una città tradita, devastata, un territorio abbandonato e vede la cittadinanza pagare ritardi che non riesce a comprendere. Sarebbe stato sufficiente doversi sdegnare anche solo per un ritardo sofferto da un singolo cittadino visto che intere aree della città risultano ancora abbandonate. Ebbene all’indomani delle dimissioni del sindaco non abbiamo udito alcuna voce dal coro che si schierasse dalla parte di chi indaga per scavare fino in fondo, bensì abbiamo solo ascoltato lodi per un addio alle armi, secondo i più, non dovuto in quanto non accompagnato da alcun avviso di garanzia. Come se fosse stato qualcun altro a investirli delle cariche che ricoprivano, come se non ci fosse alcuna responsabilità politica. Tutto ciò scostando abilmente le attenzioni dell’opinione pubblica sull’argomento fondi carenti per sminuire l’argomento corruzione. A questo punto la fiducia nella magistratura e in tutte le forze che collaborano ad avere più legalità in città vogliamo darla noi; un segnale di estrema fiducia nel proseguire con maggiore attenzione e alacre determinazione a stanare i furbetti di casa nostra e non. Per rivendicare il sacrosanto diritto del cittadino alla buona amministrazione e a un corretto uso dei fondi pubblici incontriamoci e manifestiamo insieme.

Nessun tag per questo post.

Post correlati

About Movimento 5 Stelle Marsica

Coordinamento dei gruppi marsicani del Movimento 5 Stelle

Lascia un commento